Meglio il Risparmio o la salvaguardia della Natura ? Meglio tutti e due

Meno consumo significa meno risorse impiegate per generare corrente , si traduce in minori emissioni .

DM 147/06 – Norme antinquinamento da gas freon

Donec sit amet eros. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Mauris fermentum dictum magna. Sed laoreet aliquam leo. Ut tellus dolor, dapibus eget.

CRITERI guida per una rete efficiente

Avere una rete di distribuzione per l’aria compressa inefficiente può portare a elevati consumi di energia elettrica, bassa produttività e peggiorare le prestazioni degli strumenti che utilizzano l’aria. caduta di pressione limitata tra generazione e punti di utilizzo, perdite di aria minime, facilità di installazione e modifiche. questi gli aspetti cui occorre prestare la massima attenzione.

DLGS 81/08 – sicurezza dal punto di vista del compressorista

Tra le misure generali di tutela della salute e sicurezza dei lavoratori ai fini della prevenzione contemplate nell’art 15 Tit 1 dell’Dlgs 81/08 , è prevista in particolare la regolare manutenzione di attrezzature e impianti .

DM 329/04 – PED : sala compressori

I recipienti IN PRESSIONE serbatoi e recipienti semplici, sono soggetti al decreto DM 329/2004, attuativo del DL 93 del 25.02.2000 che recepisce la CE 97/23 PED.

Nuova Direttiva Europea 2014/68/UE (PED)

La 2014/68/UE (PED), sarà recepita nel diritto Italiano solo a seguito della pubblicazione di un Decreto di Recepimento, per il quale non ci sono ancora date certe. Successivamente sarà emanato il Decreto Legge Attuativo.

DL 152/2006 – Scarico acque reflue dei compressori

È proibito scaricare le condense oleose derivanti dalla compressione dell’aria con compressori lubrificati, in fogna .

Norma ISO 8573-1 – standard per la filtrazione

Il suo scopo è quello di definire le classi di qualità per l’aria compressa industriale per uso generale senza considerare la qualità dell’aria in uscita dal compressore.